Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Siri | Apple Rumors
forum apple

Siri: Apple ingaggia super team per migliorarlo

Pur avendo conquistato la fiducia dei fan, Siri non è abbastanza perfetto secondo Apple. La casa di Cupertino starebbe, infatti, costruendo un team di esperti per migliorarne la qualità.

siri apple

Si tratta di una mossa che dimostra quanto Apple ci tenga a rimanere ad altissimi livelli, tenendo sempre in considerazione che al momento non ci sono degni rivali dell’app Siri sul mercato smartphone e tablet pc.

Nel team messo insieme da Apple, ci sarebbero i vecchi dipendenti della società “VoiceSignal Technologies“; la squadra sarebbe già operativa in un centro sviluppo di Boston, quindi le possibili migliorie potrebbero arrivare già con il nuovo iOS 7.

Siri: Apple lo avrebbe copiato, guai in vista?

Come già constatato altre volte, Apple ha copiato “involontariamente” alcune soluzioni già brevettate da altri produttori (più o meno conosciuti), sembra essere anche il caso di Siri, applicazione di cui la Mela si è sempre vantata.

Siri Apple

La società cinese Zhizhen Network Technology Co. ha deciso di portare Apple in tribunale per dimostrare che la paternità dei brevetti Siri, appartengono ad una loro invenzione chiamata Xiao i Robot.

Al momento non sono noti altri dettagli, per cui prima di trarre conclusioni affrettate lasciamo che la vicenda faccia il suo corso e che le società trovino un accordo sui diritti.

iOS 7: Apple bacchetta Siri “una brutta pronuncia”

Chi utilizza Siri su iPhone 4S e 5 avrà sicuramente notato che l’app non è in grado di pronunciare alcune parole con una corretta dizione, questo aspetto ha convinto Apple a correre ai ripari.

Siri italiano

Con l’uscita di iOS 7, Apple introdurrà un nuovo catalogo di frasi che verranno pronunciate correttamente (si spera) dall’applicazione Siri, che abbasserà notevolmente il livello di stress di alcuni utenti, stufi di parole storpiate.

Ovviamente per correggere problemi di questo tipo ci vuole del tempo, quindi non possiamo imputare ad Apple una mancanza di qualità, visto che già avere Siri su iPhone è un vantaggio rispetto alla concorrenza.

Apple: Siri aggiornato, ora risponde con le citazioni

Dopo qualche tempo che non sentivamo parlare di aggiornamenti, arriva finalmente una nuova versione di Siri che introduce delle novità particolari, che difficilmente ci saremmo aspettati.

Siri iPhone aggiornamento

Questo aggiornamento di Siri per iPhone introduce come novità principale una serie di nuove risposte che fanno riferimento a frasi celebri, le quali chiedono sostanzialmente di ripetere la domanda utilizzando meno parole. Le citazioni sono prese da autori come William Strunk, Thomas Jefferson e Hawkeye, che arricchiscono il catalogo di risposte di Apple Siri rendendo più semplice e gradevole l’utilizzo dell’applicazione quando sorgono dei problemi di codifica del messaggio.

Siri e Mappe iOS 7: presto nelle nostre auto

L’azienda di Cupertino ha scelto di prendere il controllo del display interno alle auto, situato nel cruscotto. Sarà, in tal modo, possibile, visualizzare ogni genere di mappa in versione maggiormente ingrandita, così da mandare in pensionamento il navigatore di base.

Siri iPhone auto

Il tutto, infine, potrà essere serenamente gestito mediante la voce grazie al dispositivo Siri.

Il sistema iOS 7, del quale di attende l’uscita in occasione della WWDC di giugno prossimo, sarà il vero protagonista di queste grandi novità nell’automobile.

Al guidatore, nonchè utente Apple, sarà solo chiesto di collegare il proprio melafonino all’auto, precisamente al cruscotto.

Siri ricorda i dati personali per due anni

Apple ha fatto sapere il tempo in cui Siri mantiene memorizzati i dati personali sul proprio server ogni volta che viene utilizzato.

siri assistente vocale

A conferma la cosa è stato un rappresentante dell’azienda di Cupertino che ha ribadito come l’assistente vocale abbia la capacità di mantenere qualsiasi dato nel cloud per due anni.

Chevrolet integra Siri Eyes Free

Come saprete, il mese scorso Chevrolet ha lanciato sul mercato i primi modelli di automobile con Siri, a distanza di poco tempo ha deciso di iniziare una campagna pubblicitaria incentrata proprio sulla compatibilità dell’assistente vocale e del suo nuovo servizio di assistenza Siri Eyes Free.

siri eyes free

Lo spot è minimalista, proprio del genere classico di Apple, in trenta secondi si vede un modello di Chevrolet Sonic in un capannone dove la ragazza alla guida mostra l’integrazione con Siri attraverso un comando sul volante.

Ecco perchè Siri poteva essere di Android

L’assistente vocali Siri, introdotto da Apple con l‘iPhone 4S è sicuramente un grande successo, la sua origine proviene da un brevetto acquistato dall’azienda insieme a quella che poi l’ha sviluppato.

Assistente Siri

Ma forse non tutti sanno che Siri poteva non appartenere ad Apple ma finire tra le mani dell’operatore americano Verizon che voleva utilizzarlo per i propri dispositivi Android.

Apple cerca uno scrittore creativo per Siri

L’azienda di Cupertino è in cerca di uno scrittore che sia capace di aiutare il team di Siri a far evolvere l’assistente vocale in un personaggio che si riconosca facilmente per le cose che dice.

Assistente Siri

Attualmente Siri è riconoscibile dalle risposte personali che riesce a dare rispetto ad altre più impersonali e asettici della concorrenza, ma questo non basta.

Siri: Apple ottiene il brevetto dell’icona

Apple aveva fatto richiesta lo scorso anno ed oggi finalmente si è aggiudicata il brevetto dell’icona del microfono di Siri che troviamo su iPad e iPhone, assistente vocale introdotto nel 2011.

siri assistente vocale

L’ U.S. Patent and Trademark Office ha così concesso il brevetto del microfono col cerchio, segno ormai associato in automatico all’azienda di Cupertino; a creare l’icona sono stati il designer Alessandro Francesco Sabatelli e Freddy Anzures.