Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Jailbreak | Apple Rumors
forum apple

Evasi0n: Apple ringrazia gli hacker per iOS 6

Il team Evasi0n è stato il primo a pubblicare una versione jailbreak di iOS 6 stabile, questo paradossalmente ha portato dei vantaggi anche per Apple, vediamo come.

jailbreak ios 6

Per riuscire a produrre il jailbreak, il team Evasi0n ha sfruttato dei bug di sistema presenti nella prima versione di iOS 6; questo ha permesso ad Apple di individuare gli errori commessi, in fase di lancio, e porvi rimedio con il nuovo iOS 6.1.3. La nuova release del sistema operativo, a detta degli hacker, sarà praticamente inviolabile, a causa proprio di questa corsa al riparo dei tecnici Apple.

Arriva EvasiOn 1.4 per iOS 6.1.2

Apple ha rilasciato iOS 6.1.2 e il team Evad3rs non ha perso l’occasione per lanciare immediatamente la nuova versione del tool EvasiOn, che arriva alla 1.4.

evasion 1.4 iso 6.1.2

Chi ha un dispositivo con il jailbroken ed ha riscontrato problemi sul firmware iOS 6.1, adesso può eseguire un ripristino con iOS 6.1.2, che va a correggere i vari bug.

Apple: “il jailbreak provoca numerosi problemi di funzionamento”

Che la Apple sia contro il jailbreak e’ risaputo, ma questa volta Cupertino ha deciso di rilasciare alcune indicazioni in un documento di supporto tecnico che vogliono mettere in guardia tutti coloro che abbiano intenzione di mettere in atto “modifiche non autorizzate” al proprio dispositivo iOS.

iphone 4 jailbreak

Apple – si legge nel documento – “assicura un funzionamento affidabile di iPhone, iPad e iPod touch“, ma a coloro che abbiano intenzione di eseguire il jailbreak riferisce che “modifiche non autorizzate mettono a rischio la sicurezza dei dispositivi“, in quanto tale pratica “e’ causa di instabilita’, interruzione dei servizi e altri problemi“.

MuscleNerd: non aggiornate ad iOS 6.0.2 se interessati al Jailbreak

MuscleNerd si pronuncia riguardo all’ultimo aggiornamento di iOS 6.0.2. Infatti il noto hcker ricorda tramite Twitter che chiunque sia interessato al jailbreak del proprio dispositivo, non deve assolutamente aggiornare ad iOS 6.0.2.

MuscleNerd non è solito rilasciare messaggi e dichiarazioni, lo fa solo quando è davvero necessario, come in questo caso.  Da questo tweet sono partite alcuni risposte. Anche Comex ha voluto dire la sua.

i0n1c: “il jailbreak untethered di iOS 6.0/6.0.1 non verra’ rilasciato al pubblico”

Il jailbreak untethered di iOS 6/6.0.1 non verra’ reso pubblico. A comunicarlo e’ stato Stefan Esser, conosciuto nel mondo del jailbreak come i0n1c, che con un tweet ha voluto commentare le voci che circolano sul web in questi giorni, che riferiscono l’imminente arrivo di un tool da parte di un nuovo gruppo di hacker, il Dream JB.

i0n1c jailbreak jailbreak ios 6

Il tweet riporta:

La gente dovrebbe capirlo. Il jailbreak untethered di iOS 6.0/6.0.1 non verra’ rilasciato al pubblico.

iOS 6: Jailbreak iPhone 5, unica speranza il Dev Team

Dopo settimane passate ad analizzare i rumors arrivati da diversi profili Twitter, negli ultimi giorni le speranze di vedere un primo Jailbreak per iOS 6 ricadono, come spesso accade, sul noto Dev Team.

jailbreak iOS 6

TeamDr1zzle e ARBTeam ci avevano fatto sperare che più persone stessero lavorando al Jailbreak di iOS 6 per iPhone 5 e soci, ma in verità questi individui erano semplicemente alla ricerca di fama e, magari, donazioni. Il risultato è che dopo settimane d’attesa anche loro hanno comunicato, più o meno, indirettamente la resa nella corsa all’obiettivo.

Attenti all’ARB Dev-Team: svelata la truffa del jailbreak per iOS 6

L’uscita del jailbreak per iOS 6, secondo le indiscrezioni che emergono dal web, pare avvicinarsi sempre piu’. Ma l’ARB Dev-Team ha deciso di sfruttare questo momento di attesa per poter far parlare di se’ e, magari, raccimolare qualche soldo.

truffa jailbreak ios 6 arb dev-team

In particolare, questo team di presunti hacker, ha riferito di aver realizzato un tool in grado di effettuare il jailbreak untethered su iOS 6, allegando un video come prova, richiesto da molti utenti (giustamente) scettici.

Joshua Hill al lavoro su un Jailbreak universale per tutti i dispositivi

Joshua Hill, conosciuto come posixninja attraverso Twitter ha fatto sapere che sta lavorando ad un progetto più grande del Jailbreak per iPhone 5, ma bensì ad uno unico per tutti i dispositivi indipendentemente dal firmware.

jailbreak da windows

Dal tweet, Joshua fa sapere che il Jailbreak per iPhone 5 è molto lontano, ma che lui intanto sta lavorando a qualcosa di molto più importante, cosa? La violazione del BootROM dei processori A5/A5X/A6/A6X, quindi tutti i dispositivi quali iPhone 4s, iPhone 5, iPad 2, iPad di terza e quarta generazione, iPad Mini e iPod touch 5.

iPhone 5: jailbreak, gli hacker avvertono “non aggiornate a iOS 6.0.1”

iPhone 5 può, da poche ore, essere aggiornato al nuovo iOS 6.0.1, versione che permette di risolvere diversi bug che affliggevano la prima release. Dal mondo degli hacker però arriva l’allarme, sembra infatti che sia meglio non aggiornare in vista del jailbreak.

Il dilemma per gli utenti è quello che comprende due scelte, le quali portano a conclusioni differenti nel prossimo futuro; in un caso abbiamo l’aggiornamento a iOS 6.0.1 di iPhone 5 per risolvere alcuni bug ma rischiando di non poter installare il primo jailbreak entrato in circolazione. Dall’altra parte un’attesa che potrebbe essere anche di 2/3 mesi, ma che garantirebbe un iPhone con jailbreak, pur convivendo con i bug presenti.

L’hacker Comex lascia l’azienda di Cupertino

Comex è un hacker molto noto nel mondo del Jailbreak di iOS, autore del tool JailbreakMe, che diverso tempo fa era stato assunto dall’azienda di Cupertino, ma che dopo un anno e poco più di esperienza ha deciso di lasciare il team di sviluppatori.

hacker ios comex apple

A comunicarlo è stato lo stesso hacker, che attraverso un tweet ha annunciato di non far più parte del team interno di Apple, dopo aver terminato il rapporto di lavoro durato un anno.