Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Ios Rumors | Apple Rumors
forum apple

iOS 7: possibile dettatura vocale in modalità offline

Uno sviluppatore molto curioso, ma altrettanto ingegnoso, avrebbe scoperto un codice all’interno del sistema operativo iOS 7 beta che apporterebbe una piccola novità all’opzione di dettatura vocale.

Ios 7 dettatura offline

Questo codice, non presente in iOS 6, consentirebbe all’utente di utilizzare la dettatura vocale, anche se non è attualmente connesso ad una rete internet.

La funzione, disponibile su iPhone e iPad, doveva sin’ora utilizzare necessariamente una connessione internet per poter tradurre “voce in parola”. Il sistema di dettatura vocale, così come ora la conosciamo, produce un numero maggiore di errori durante il processo di conversione e leggeri rallentamenti nel caricamento.

Screenshot della nuova versione di Mappe per iOS 6

La fonte BGR ha comunicato di aver ricevuto delle foto sfocate che mostrano la nuova versione dell’applicazione Mappe che Apple sta perfezionando in vista del rilascio di iOS 6.

mockup dell'app Mappe per iOS 6

Sulla base di queste foto, il sito ha deciso di cogliere i diversi elementi trapelati e simulare il risultato che troveremo nel prossimo iOS.

Facebook integrato in iOS 5?

L’iOS 5 potrebbe riservare in direttura d’arrivo una novità che farà sicuramente piacere a circa 500 milioni di persone al mondo. Apple potrebbe aver trovato un accordo con Facebook per integrare il Social Network più conosciuto al mondo nel prossimo iOS 5. Ecco alcuni screenshot probabilmente derivanti da una beta interna di Apple che mostrano, in parte, l’integrazione con Facebook in iOS 5. MacRumors ha rivelato tale notizia.

Facebook iOS 5

Apple ha presentato l’integrazione di Twitter in iOS 5 nel corso del mese di giugno. Come possiamo notare dagli screen in alto, l’integrazione di Facebook sembra essere molto simile a quella di Twitter. Si pensa anche se si tratti solamente di una “magia” di Photoshop e che Apple non abbia ancora deciso il futuro di Facebook in relazione ad iOS.

In definitiva, la decisione di Apple di integrare Facebook in iOS sembra dipendere prevalentemente da un accordo tra le due società. Apple aveva integrato Facebook con il suo servizio sociale Ping, ma la funzione è stata cancellata all’ultimo secondo a causa delle “condizioni onerose” che Apple non poteva accettare in quel momento. Da allora, Facebook ha ora una pressione in più, data la rapida crescita dei social network di Google: Google Plus. L’integrazione con 150 milioni (circa) di dispositivo potrebbe far crescere ancora di più il Social Network nato nel 2004 da un idea di Mark Zuckerberg.

iOS 5: Riconoscimento vocale sempre più vicino

iOS 5

Nel nuovo aggiornamento iOS 5, Apple sembra essere pronta all’implementazione di un riconoscimento vocale di ultima generazione prodotto grazie alla collaborazione con Nuance. Secondo il sito 9to5Mac, Apple avrebbe inviato in queste ore una nuova versione beta agli operatori di tutto il mondo, diversa dalla beta rilasciata agli sviluppatori. In questa build specifica per gli operatori, si troverebbe anche il riconoscimento vocale nativo.

Al prossimo Keynote per l’iPhone 5, Apple potrebbe presentare anche questa nuova interessante novità dell’iOS 5. Ancora non sappiamo se a beneficiare di tale feature sarà solamente l’iPhone 5 o anche iPhone 4 e iPhone 3Gs, così come iPad e iPad 2.

Se Apple introducesse tale funzione, avremo le stesse possibilità che troviamo nei terminali Android. Video a seguire:

iOS 5, nuove conferme sul riconoscimento vocale di Apple

riconoscimento vocale di Apple

Arrivano altre conferme che Apple sta lavorando ad un riconoscimento vocale in iOS 5. A far girare la notizia è il sito 9to5mac, il quale ha il merito di aver ricevuto una soffiata veramente interessante. Nella nuova beta dell’iOS 5 (la quinta), sono stati trovati riferimenti chiari e plausibili dell’introduzione di un riconoscimento vocale nel prossimo firmware update di Apple per iPhone, iPad e iPod touch.

Come potete vedere dalle immagini, Apple ha inserito un misterioso tasto con microfono, il quale permetterebbe, una volta spinto, di attivare la funzione speech to text, consentendo all’utente di dettare un SMS o una mail.

Una volta cliccato il pulsante, la schermata cambierà e sarà la stessa che potete osservare nel secondo screenshot. La funzione, se rimarrà tale, sembra semplice da utilizzare e in alcune situazioni potrebbe tornare molto comoda.

riconoscimento vocale di Apple

Tutto questo verrà svelato sicuramente durante l’evento dedicato all’iPhone 5, il quale dovrebbe tenersi a fine agosto o inizio settembre. Ancora non sono chiari diversi punti: il riconoscimento vocale sarà disponibile su tutti gli iPhone, iPod touch e iPad? il riconoscimento vocale sarà solamente un’esclusiva novità che riguarderà l’iPhone 5? Apple rilascerà API agli sviluppatori per sfruttare questa funzionalità anche in applicazioni di terze parti (quelle dell’App Store)?

A tutte queste domande vi sarà sicuramente una risposta tra non molto. Il nostro pensiero è che comunque Apple rilasci effettivamente questa nuova funzione. Forse non saranno tutti i dispositivi che potranno supportare il riconoscimento vocale, ma fra questi ci sentiamo di inserire i due iPad (iPad 1 e iPad 2), l’iPhone 4, l’iPod touch 4G e ovviamente la quinta generazione di iPhone. Crediamo invece, vi sia l’esclusione per l’iPhone 3Gs.

In iOS 5 arriverà il riconoscimento facciale?

Il nuovo iOS 5 è stato rilasciato in versione beta alcune settimane fa. Attualmente siamo ginti alla quarta release. Mano a mano l’iOS 5 sta diventando più stabile, introducendo di volta in volta nuove piccole novità.

In questi giorni si sta parlando di un iOS 5 finale con riconoscimento vocale, fotografie in modalità panoramiche e, ultimo rumors, un nuovo riconoscimento facciale. Già nel 2010, Apple acquisì Polar Rose, azienda specializzata nell’elaborazione di alboritmi per il riconoscimento facciale. L’azienda ha lavorato con Apple per lo sviluppo del nuovo Photo Booth per OS X Lion. Presto, il riconoscimento facciale, potrebbe fare il suo debutto anche sull’iOS; si pensa possa arrivare in autunno con la versione finale di iOS 5.

photobooth OS X Lion

Il progetto di Apple è però più grande di quello che ci saremo immaginati. La società, secondo quanto riportato da 9to5mac, non realizzerà un software interno in iOS 5, bensì rilascerà nuove API agli sviluppatori, i quali potrebbero creare applicazioni che utilizzano il riconoscimento facciale. Tale mossa, qualora venisse completata, sarebbe accolta con grande entusiasmo dagli sviluppatori, popolo che Apple deve assecondare dato che, come più volte diciamo, l’App Store è la vera forza di iOS. Anche gli utenti finali avranno il loro lato positivo, potendo usufruire di centinaia di nuove app che utilizzano la nuova tecnologia del riconoscimento vocale. Nell’iOS 5 in versione beta, sono già presenti alcune API molto interessanti e sofisticate.

Troviamo CIFaceFeature, la quale consente di determinare posizione di occhi e bocca. CIDetector è invece una risorsa che permette di effettuare il vero riconoscimento facciale. Altre saranno disponibili in una versione più completa.

Se la notizia andasse a buon fine si aprirebbero scenari più che interessanti per utenti e sviluppatori. Seguiremo, come sempre, da vicino la situazione per apprendere maggiori informazioni, che ovviamente vi riporteremo con nuovi articoli.

OS X Lion il 14 luglio, iOS 5 e iPhone 5 il 7 settembre!

Apple Secret Revealed

Il sito Razorianfly ha appena diffuso una notizia eccezionale e siamo tra i primi a riportarla in Italia. Un tecnico certificato Apple che deve rimanere anonimo ha diffuso un documento aziendale firmato da Tim Cook che riporta le date di uscita di OS X Lion (14 luglio), iOS 5 e iPhone 5 (7 settembre).

Il documento riporta l’assoluta proibizione di fornire supporto – da parte dei dipendenti Apple – a chi ha installato versioni beta dei due SO in uscita senza essere propriamente iscritto all’Apple Developer Program.

Possiamo solo aggiungere: non vediamo l’ora!

iPhone 5 e iOS 5 previsti per il 7 settembre?

Secondo una notizia riportata da International Business Times, importante testata giornalistica online, l’iPhone 5 dovrebbe arrivare in contemporanea con l’iOS 5 il 7 settembre 2011. Che settembre sarà il mese in cui vedremo finalmente il nuovo iPhone 5 è quasi cosa certa, ma la data del 7 da cosa si evince?.

iphone 5 con ios 5

Sinceramente non si capisce come mai il giornale americano si sia sbilanciato in maniera così netta sulla data di lancio del nuovo iPhone. A leggere l’articolo originale, sembra che le affermazioni siano alquanto scontate e non vi sia dientro un filo logico del perchè il 7 settembre dovrebbe essere effettivamente la data prescelta da Apple. Le logiche dell’articolo non sembrano convincenti e le fonti sembrano essere solamente le varie voci del web (come se AppleRumors un giorno si svegliasse e dicesse: “iPhone 5 il 21 settembre”; insomma giusto per farci intendere).

Fatto sta che in effetti tutti i giorni di settembre potrebbero essere buoni per il lancio del nuovo iPhone 5. Un interessante, presunta, affermazione arriva però dal Business Times. Pare infatti che Apple abbia avuto alcune difficolta nell’organizzare l’hardware del nuovo iPhone, in quanto ” gran parte delle caratteristiche erano già presenti sui terminali Android”.

Anche se l’affermazione potrebbe essere interessante, ci sembra che Apple non abbia tutta questa grande difficoltà nel doversi “scontrare” con i prodotti Android; almeno questo non ci sembra considerando l’attuale mercato.

Insomma, il rumors dell’iPhone 5 e dell’iOS 5 per il 7 di settembre ci sembra alquanto infondato. Da quel poco che sappiamo invece, la data non dovrebbe essere comunque così ravvicinata. Si pensa più che altro ad un lancio nell’ultima settimana di settembre.

iOS 5: cosa manca per rendere gli iDevice realmente indipendenti dai Mac/PC?

Apple Broken PromisesApple è certamente un’azienda fra le più innovative nel settore dell’information technology sia in ambito pro che consumer. Dal lancio del Macintosh nel 1984 fino a quello dell’iPad nel 2010, i successi di Cupertino sono tanti e noti a tutti. Meno persone si ricorderanno che è stata Apple la prima azienda a voler sostituire i Floppy Disk da 5″ con quelli da 3,5″, a introdurre i lettori CDROM sui propri computer e la prima ad avervi impiegato un sistema di collegamento WiFi ‘domestico’.

Sin dal ritorno di Jobs in azienda, nel 1996, Apple ha avuto forti ripensamenti periodici sulle proprie politiche industriali e di marketing, sia per adeguarsi alle mutate situazioni del mercato globale sia per poter innovare ancora.

Già nel 2001, prima del lancio del primo iPod, Steve Jobs lanciò la sua filosofia del digital-hub nella quale si sono via via inseriti iPod, iPod Touch, iPhone e iPad, device che ‘dipendevano’ da iTunes per poter essere attivati, aggiornati e utilizzati.

Al WWDC 2011 qualcosa è cambiato: Jobs ha dichiarato di voler rendere gli iDevice sempre più indipendenti, almeno fisicamente, da iTunes, anche grazie all’introduzione di iOS 5 e di iCloud, di cui si è ampiamente parlato.

Ma sarà sufficiente?

Abbiamo testato un iPad 2 (con iOS 4.3.3) nell’uso quotidiano per più di una settimana e – seppur soddisfatti al 99% sia di iOS 4.3.3 che delle possibilità aperte dal nuovo iOS 5 in arrivo – ci siamo resi conto che per rendere un iPhone/iPad realmente indipendente dal computer di casa mancano almeno due cose fondamentali:

1) la presenza in iOS di un File Manager integrato con Safari che permetta – per esempio – di uploadare file sul Web quando necessario (per esempio nella gestione di un Blog come questo, via WordPress). Va detto che esistono diversi File Manager su iOS che svolgono già il loro lavoro, permettendo di inviare file via WiFi, Bluetooth ed Email ma la mancanza di una integrazione di sistema e soprattutto con Safari, in certi casi, anche se poco frequenti, si fa sentire e potrebbe costringere un utente pro a passare all’acquisto di un MacBook Air per avere portabilità e prestazioni, rinunciando alla comodità del multitouch di iPad (qualcuno potrebbe persino decidere di passare a un tablet non Apple, per una cosa del genere);

2) lo sblocco, contestuale a quanto scritto al punto 1, del Camera Connection Kit su iPad 1 e 2 (magari anche su iPhone/iPod Touch?) per la lettura e archiviazione di qualsiasi tipo di file (attualmente permette solo di leggere file fotografici JPG e RAW e video .mov e .mp4).

Questo renderebbe i nostri device Apple veramente indipendenti da iTunes e dai rispettivi Mac/PC. Cosa ne pensate?

ENGLISH VERSION (to be submitted to Apple):

iOS 5, svelato il riconoscimento vocale di Apple?

riconoscimento vocale

Sul web sta girando un immagine che mostra due screenshot di una presunta versione beta di iOS 5 che Apple starebbe provando all’interno dei propri laboratori a Cupertino. Nelle Impostazioni possiamo notare come si faccia menzione alla nuova tecnologia di riconoscimento vocale targata Nuance. Questo, se l’immagine fosse vera, dimostrerebbe come Apple sia intenzionata a lanciare un innovativo riconoscimento vocale, utile agli utenti per dettare sms o mail.

Come vi abbiamo riportato ad inizio maggio, Apple sembrava vicina ad un accordo con l’azienda, leader di queste tecnologie, Nuance. Al WWDC 2011, Apple non ha parlato di nessun tipo di riconoscimento vocale. Se inizilamente le speranze di vederlo su iPhone erano perse, una serie di notizie hanno fatto risorgere il seguente rumors. Nello screenshot ad esempio, si fa riferimento in maniera palese a Nuance e si parla di un attivazione del microfono mediante la barra spaziatrice.

Purtroppo, l’unica ipotesi negativa è che tale nuova feature potrebbe essere si presente nell’iOS 5, ma un esclusiva del nuovo iPhone 5. Apple potrebbe quindi annunciare la partnership direttamente all’evento dedicato al nuovo iPhone che dovrebbe essere per il mese di settembre.