keynote apple

iWatch: ultimi rumors su uscita e caratteristiche

Sebbene non acclamato quanto il suo “compagno” iPhone 6, anche iWatch suscita molta curiosità tra i fan della Mela. Il primo orologio intelligente prodotto da Cupertino è stato ufficialmente annunciato per ottobre, insieme ai nuovi iPad Air 2 iPad Mini 3.

iwatch_concept

Sebbene durante l’estate si sia molto rumoreggiato in merito a questo dispositivo, a differenza di iPhone  e iPad Air 2, sul web non circola al momento alcuna foto di prototipi o di componenti interne. Ad oggi, i fan sanno che esiste, ma rimane ancora un mero progetto tra le carte di Cupertino.

iWatch: a dicembre la presentazione causa ritardi in produzione

Dato il suo carattere misterioso ed incerto (del dispositivo, infatti, si ha solo qualche concept realizzato dai fan della Mela), i rumors e le indiscrezioni sul futuro iWatch, primo smartwatch intelligente di Apple, continuano a rincorrersi senza sosta. Da un po’di tempo sembra che questo dispositivo non uscirà sul mercato prima di dicembre, a causa di alcuni problemi riscontrati nella produzione.

iWatch

Il device in questione dovrebbe basarsi su una versione modificata di iOS 8 ed esser stato pensato per gli appassionati del fitness e della salute. Gli ultimi rumors, tuttavia, non sono molto positivi: i partner dell’azienda californiana starebbero, infatti, riscontrando più problemi del previsto; al momento del lancio sul mercato, dunque,  la disponibilità del prodotto sarà limitata. Inizialmente, l’evento era previsto a settembre in contemporanea ad iPhone 6 da 4.7″: ora, l’ipotesi più probabile slitta a dicembre, insieme al modello da 5.5″.

iWatch: posticipazione della produzione e meno unità richieste da Apple

In seguito all’ultima conferenza finanziaria di TPK Holdings (uno dei fornitori del colosso californiano), è emerso che il primo smartwatch di Cupertino, iWatch, è già in programmazione e che potrebbe giungere nei negozi verso la fine di quest’anno, probabilmente in contemporanea all’iPhone 6 da 5,5″.

iwatch_concept

TPK Holdings ha impiegato molto del tempo disponibile alla conferenza finanziaria per cercare di capire come mai i risultati del terzo trimestre fiscale non rispecchino le aspettative. Quest’azienda si occupa di quegli schermi curvi che utilizzano una particolare tecnologia, la quale sarà molto probabilmente presente sul futuro iWatch.

Apple e Swatch: possibile collaborazione per iWatch?

Da quanto si evince da un report di VentureBeat, la Apple potrebbe aver scelto di collaborare con Swatch e altri produttori per la definizione del suo primo orologio, iWatch, e dei suoi accessori. La dichiarazione emersa sul portale d’informazione sembra basarsi su alcune fonti anonime, apparentemente a conoscenza dei progetti di Cupertino. Si tratta di indiscrezioni in netta controtendenza rispetto a quanto emerso sulla stampa durante gli ultimi mesi, sulla quale si leggeva che il produttore svizzero aveva espresso forti dubbi sull’entrata della Mela nel mercato degli orologi.

swatch_vs_apple

Stando alle fonti, sembra che la Apple abbia intenzione di realizzare molteplici versioni dell’iWatch, così da soddisfare le diverse esigenze dei suoi clienti e poter proporre varie fasce di prezzo. Pare, inoltre, che per raggiungere questo obiettivo l’azienda abbia cercato il supporto e la collaborazione di grandi nomi del settore, quali la già citata Swatch, Timex e molti altri. I rumors parlano di un’intera famiglia di smartwatch, adatti  ad ogni gusto dell’utente.

iWatch: presunta uscita ad ottobre

Stando alle informazioni provenienti dalla Cina, sembra che il lancio sul mercato della prossima novità di Cupertino, iWatch, sia previsto ad ottobre. Il dispositivo verrà prodotto da Quanta Computer e sarà presumibilmente disponibile a 250 dollari.

iwatch

Sebbene si torni a parlare in merito ad iWatch, il primo orologio della Mela che potrebbe apparire il prossimo autunno, questa volta non si tratta né delle possibili caratteristiche tecniche né delle speranze di Steve Wozniak, che ha recentemente dichiarato di puntare molto sulla proposta di Cupertino, in quanto deluso dal rivale Samsung Gear. A svolgere il compito di argomento del giorno è, invece, la data di uscita: sarà a settembre, in concomitanza con iPhone 6, o verso la fine dell’anno?

iWatch: ad ottobre con schermo tondo a tecnologia OLED

Dalla testata finanziaria giapponese Nikkei, emerge che la Apple ha intenzione di lanciare iWatch ad ottobre: il device avrà uno schermo tondo e ricurvo, di tipo OLED.

iWatch

Stando a quanto dichiara la fonte, a Cupertino sarebbero state finalmente stabilite le specifiche definitive di iWatch, il quale verrà, molto probabilmente, immesso sul mercato ad ottobre. In questo non si riscontra alcuna novità, in quanto è da mesi che l’informazione circola su varie testate specializzate. I dettagli interessanti sono altri, quali l’adozione di uno schermo tondo, affinché il dispositivo risulti esteticamente simile ad un “normale” orologio, il quale risulterà anche leggermente ricurvo e si baserà sulla tecnologia OLED. Esso sarà disponibile in due dimensioni1,3″ per la versione femminile, 1,5/1,7″ per quella maschile.

iWatch: indiscrezioni su uscita e prezzo

Stando ai rumors che circolano sul web in merito al futuro iWatch, sembra che esso venga lanciato sul mercato a settembre, insieme ad iPhone 6; il prezzo, invece, sembra ammontare a 200 dollari. Tuttavia, tenendo in considerazione la grande quantità di indiscrezioni che giungono in merito ai nuovi dispositivi della Mela, bisogna naturalmente prendere quanto si legge con le dovute precauzioni.

iWatch

Sulla produzione e il prezzo del futuro orologio della Apple è Brian White ad esprimersi, un analista presso Cantor Fitzgerald, il quale sembra aver incontrato alcuni rappresentanti della catena di produzione: come altri d’altronde, anch’egli sostiene che l’azienda californiana ne organizzerà il lancio a partire da settembre, insieme al modello da 4,7″ di iPhone 6.

Kobe Bryant: chiamato da Cupertino per discutere con il team di Jony Ive

Notizia flash per i fan della Mela appassionati di sport. Kobe Bryant, pluricampione dei Los Angeles Lakers, è stato avvistato al Campus di Cupertino, presumibilmente cercato dai dirigenti dell’azienda per discutere sui futuri prodotti.

iwatch uscita concept

Dalle prime notizie trapelate, si scopre che Kobe Bryant è stato chiamato da Apple per un confronto con il team di Jony Ive in merito ai nuovi dispositivi legati al mondo dello sport: iWatch, iOS 8 e la nuova app Healthbook. E’ probabile che al famoso giocatore sia stata chiesta un’opinione sulle nuove funzioni, direttamente connesse agli ambiti sport e salute, che presumibilmente verranno presentate il 2 giugno durante la WWDC 2014 (certamente iOS 8 ed Healtbook, improbabile iWatch).

iWatch e iOS 8: insieme per una nuova piattaforma

Ad oggi, sembra che nei progetti futuri di Apple ci sia una seria intenzione di fondere insieme iOS 8 e iWatch, così che essi possano segnare l’inizio di una piattaforma di servizi e applicazioni dedicate al fitness e alla salute. In effetti, tutti i rumors più recenti sembrano concordare con questa posizione.

iWatch Apple

Innanzitutto, iWatch, il dispositivo che rappresenterà molto più di un semplice orologio e si differenzierà nettamente dalla diretta concorrenza, lo potrà fare proprio per una particolare attenzione al mondo della salute e della misurazione dei parametri dell’organismo in tempo reale. Inoltre, iOS 8 ha iniziato a far parlare di sé soprattutto per la possibile introduzione dell’applicazione “Healthbook”, un punto di riferimento per gli utenti.

iWatch: secondo Swatch troppo simile al suo modello iSwatch

“Pronti a tutte le misure necessarie per proteggere il nostro brand”: ecco cosa ha dichiarato Swatch scendendo in campo contro la Mela. Il marchio iWatch, presunto mini pc indossabile che la casa californiana sembra apprestarsi a lanciare, è, infatti, troppo simile a quello «iSwatch», una delle serie di orologi prodotte dalla società svizzera.

iWatch

Questo è quanto svela il portale di informazione watson.ch, riportando una presa di posizione della responsabile alla comunicazione di Swatch, Serena Chiesura: «Per noi esiste un chiaro rischio di errore: le due marche sono facilmente confondibili», sottolinea, precisando che Swatch Group procederà contro Apple «in tutti i Paesi in cui il marchio è registrato”.