keynote apple

iWatch: presunta uscita ad ottobre

Stando alle informazioni provenienti dalla Cina, sembra che il lancio sul mercato della prossima novità di Cupertino, iWatch, sia previsto ad ottobre. Il dispositivo verrà prodotto da Quanta Computer e sarà presumibilmente disponibile a 250 dollari.

iwatch

Sebbene si torni a parlare in merito ad iWatch, il primo orologio della Mela che potrebbe apparire il prossimo autunno, questa volta non si tratta né delle possibili caratteristiche tecniche né delle speranze di Steve Wozniak, che ha recentemente dichiarato di puntare molto sulla proposta di Cupertino, in quanto deluso dal rivale Samsung Gear. A svolgere il compito di argomento del giorno è, invece, la data di uscita: sarà a settembre, in concomitanza con iPhone 6, o verso la fine dell’anno?

iWatch: ad ottobre con schermo tondo a tecnologia OLED

Dalla testata finanziaria giapponese Nikkei, emerge che la Apple ha intenzione di lanciare iWatch ad ottobre: il device avrà uno schermo tondo e ricurvo, di tipo OLED.

iWatch

Stando a quanto dichiara la fonte, a Cupertino sarebbero state finalmente stabilite le specifiche definitive di iWatch, il quale verrà, molto probabilmente, immesso sul mercato ad ottobre. In questo non si riscontra alcuna novità, in quanto è da mesi che l’informazione circola su varie testate specializzate. I dettagli interessanti sono altri, quali l’adozione di uno schermo tondo, affinché il dispositivo risulti esteticamente simile ad un “normale” orologio, il quale risulterà anche leggermente ricurvo e si baserà sulla tecnologia OLED. Esso sarà disponibile in due dimensioni1,3″ per la versione femminile, 1,5/1,7″ per quella maschile.

iWatch: indiscrezioni su uscita e prezzo

Stando ai rumors che circolano sul web in merito al futuro iWatch, sembra che esso venga lanciato sul mercato a settembre, insieme ad iPhone 6; il prezzo, invece, sembra ammontare a 200 dollari. Tuttavia, tenendo in considerazione la grande quantità di indiscrezioni che giungono in merito ai nuovi dispositivi della Mela, bisogna naturalmente prendere quanto si legge con le dovute precauzioni.

iWatch

Sulla produzione e il prezzo del futuro orologio della Apple è Brian White ad esprimersi, un analista presso Cantor Fitzgerald, il quale sembra aver incontrato alcuni rappresentanti della catena di produzione: come altri d’altronde, anch’egli sostiene che l’azienda californiana ne organizzerà il lancio a partire da settembre, insieme al modello da 4,7″ di iPhone 6.

Kobe Bryant: chiamato da Cupertino per discutere con il team di Jony Ive

Notizia flash per i fan della Mela appassionati di sport. Kobe Bryant, pluricampione dei Los Angeles Lakers, è stato avvistato al Campus di Cupertino, presumibilmente cercato dai dirigenti dell’azienda per discutere sui futuri prodotti.

iwatch uscita concept

Dalle prime notizie trapelate, si scopre che Kobe Bryant è stato chiamato da Apple per un confronto con il team di Jony Ive in merito ai nuovi dispositivi legati al mondo dello sport: iWatch, iOS 8 e la nuova app Healthbook. E’ probabile che al famoso giocatore sia stata chiesta un’opinione sulle nuove funzioni, direttamente connesse agli ambiti sport e salute, che presumibilmente verranno presentate il 2 giugno durante la WWDC 2014 (certamente iOS 8 ed Healtbook, improbabile iWatch).

iWatch e iOS 8: insieme per una nuova piattaforma

Ad oggi, sembra che nei progetti futuri di Apple ci sia una seria intenzione di fondere insieme iOS 8 e iWatch, così che essi possano segnare l’inizio di una piattaforma di servizi e applicazioni dedicate al fitness e alla salute. In effetti, tutti i rumors più recenti sembrano concordare con questa posizione.

iWatch Apple

Innanzitutto, iWatch, il dispositivo che rappresenterà molto più di un semplice orologio e si differenzierà nettamente dalla diretta concorrenza, lo potrà fare proprio per una particolare attenzione al mondo della salute e della misurazione dei parametri dell’organismo in tempo reale. Inoltre, iOS 8 ha iniziato a far parlare di sé soprattutto per la possibile introduzione dell’applicazione “Healthbook”, un punto di riferimento per gli utenti.

iWatch: secondo Swatch troppo simile al suo modello iSwatch

“Pronti a tutte le misure necessarie per proteggere il nostro brand”: ecco cosa ha dichiarato Swatch scendendo in campo contro la Mela. Il marchio iWatch, presunto mini pc indossabile che la casa californiana sembra apprestarsi a lanciare, è, infatti, troppo simile a quello «iSwatch», una delle serie di orologi prodotte dalla società svizzera.

iWatch

Questo è quanto svela il portale di informazione watson.ch, riportando una presa di posizione della responsabile alla comunicazione di Swatch, Serena Chiesura: «Per noi esiste un chiaro rischio di errore: le due marche sono facilmente confondibili», sottolinea, precisando che Swatch Group procederà contro Apple «in tutti i Paesi in cui il marchio è registrato”.

iWatch: secondo China Times già in produzione

Stando a quanto riporta il sito China Times, il famoso iWatch della Mela sembra già in fase di produzione. Nel frattempo, si ricorda che ha debuttato sul mercato anche il produttore taiwanese Acer, il quale, durante un importante evento svoltosi a New York, ha svelato nuovi pc portatili, tablet, uno smartphone e il suo primo smartwatch: Liquid Leap (sul mercato entro l’anno).

iWatch

In merito all’iWatch di Apple si vocifera ormai da almeno un anno. Secondo le ultime indiscrezioni, giunte da un fornitore asiatico di Cupertino, sembra che alcune componenti del dispositivo siano già in fase di produzione. China Times sostiene che lo smartwatch sarà rilasciato durante la seconda metà del 2014, mentre la produzione fino a tre milioni di unità comincerà nel secondo trimestre dell’anno, per raggiungere i 14-15 milioni nel terzo trimestre.

iWatch S e iWatch C: ecco i concept secondo Hajek

Stando alla possibilità che iWatch venga rilasciato in due diverse versioni distinte in base a forme e materiali, sono stati realizzati da Martin Hajek i concept di iWatch S e iWatch C, che illustrano come i dispositivi potrebbero apparire al pubblico.

iWatch C concept

Il progetto è fondato sulle ipotesi ideate da alcuni analisti (tra i quali Ming-Chi Kuo), i quali sostengono che la Apple produrrà due modelli di iWatch dall’involucro e dal cinturino diversi. Inoltre, essi differiranno anche nel prezzo, in quanto emergerà un modello più costoso che potrà competere direttamente con i marchi di alta moda.

iWatch: secondo alcuni, l’ancora di salvezza per la Mela

In questo articolo, verranno prese in considerazione due contrapposte teorie riguardanti il futuro di Apple: se, da un lato, alcuni sostengono che la Mela ha bisogno di iWatch per non vedere il suo futuro segnato, dall’altro è pur vero che il wereable computing sarà, nei prossimi anni, nanesco.

iWatch

Questa contraddizione sembra riempire il web e le testate di tutto il mondo. Una delle due posizioni vede il futuro di Cupertino ormai svanito: partendo dal libro della giornalista del Wall Street Journal Yukari Iwatane Kane, uscito recentemente negli Stati Uniti, “Haunted Empire”, viene sostenuta, infatti, la tesi secondo la quale la Apple è ormai condannata perché Steve Jobs è deceduto

iWatch: con un prezzo molto elevato, potrebbe rivoluzionare il mercato

Nel momento in cui la Apple presentò l’iPhone, il mercato degli smartphone cambiò radicalmente. Il successo di questo dispositivo e il suo impatto sul mercato è inimitabile, ma ora  è giunta l’ora di vedere se la Mela riuscirà a essere rivoluzionaria anche in un altro settore, quello degli smartwatch.

iWatch

L’utente medio detentore di uno smartphone non ha idea del motivo per cui dovrebbe acquistare uno smartwatch. In molti credono che questo mercato rappresenti una moda passeggera e, probabilmente, non percepiscono l’utilità di possederne uno. Potrà la Apple riscuotere il successo ottenuto nel 2007 con iPhone convincendo anche l’utente medio ad acquistare milioni di iWatch in pochi anni? Attraverso scelte innovative, malgrado un prezzo che si annuncia più alto rispetto a quello della concorrenza, potrebbe riuscirci.