Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Featured | Apple Rumors
forum apple

Natale: periodo di regali, ma attenti alle truffe

Il Natale si avvicina e da qualche giorno e’ scattata la corsa ai regali. Gli sconti non mancano ma, tra le varie offerte sul web, c’e’ anche chi approfitta di questo periodo particolarmente frenetico per truffare, utilizzando i sistemi piu’ disparati.

babbo natale truffe

Le truffe vedono coinvolti principalmente i gadget piu’ in voga del momento, tra cui iPhone 5 e iPad Mini. Scontato (ma non troppo) dire di fare sempre attenzione ai siti di annunci, soprattutto quando acquistiamo prodotti che si trovano in citta’ distanti dalla nostra, dove non e’ possibile effettuare la transazione a mano e controllare il contenuto del pacco.

App Economy: un business in continua evoluzione

Era il 2008 quando Apple ha deciso di lanciare App Store, dando la possibilita’ a tutti i developers di distribuire con relativa facilita’ le proprie app, traendo un guadagno del quale l’azienda di Cupertino avrebbe detratto il 30%.

icona app store iphone 4 apple

Nonostante fossero molti gli scettici su questo particolare business, il successo fu immediato, tanto che in pochi anni lo Store ha raggiunto 500 mila applicazioni, di cui il 60% sono commerciali, registrando piu’ di 10 miliardi di download.

Approfondimento: l'eredità di Steve Jobs

Steve Jobs Think Different

Purtroppo, dopo le voci dei mesi scorsi riferite a un peggioramento sostanziale delle condizioni del co-fondatore ed ex CEO di Apple, è giunta la notizia della sua dipartita, il 5 ottobre 2011  che segna il trapasso di uno degli uomini più noti al mondo per il suo contributo allo sviluppo di prodotti tecnologici ‘user friendly’, vale a dire: vicini a noi che li usiamo tutti i giorni.

Da oggi si può veramente dire che in ogni prodotto Apple ci sia un po’ dell’anima di Steve e questo vale sia per i credenti sia per i non credenti, quando tutti possono concordare su un fatto: nella tecnologia in generale e in quella Apple in particolare c’è un che di ‘magico’ – soprattutto per i profani – nel senso di misterioso e affascinante. Qualcosa che ci trascina. Steve ha saputo interpretare quel bisogno di immaginazione e innovazione e renderlo disponibile a un pubblico sempre più vasto, insieme a tutti coloro che hanno fondato e contribuito a rendere Apple quello che è diventata oggi, naturalmente.

Pensiamo che la foto qui sopra sia la più indicata per ricordarlo come è stato per lunghi anni: un manager visionario sulla breccia, un leader del Think Different e – aggiungiamo – del live different. Steve Jobs ha sempre detto che i primi clienti di Apple volevano e dovevano essere i suoi dirigenti, i suoi ingegneri, progettisti e programmatori. Ed è stato così sin dagli inizi, nonostante le turbolente vicende che lo hanno allontanato dalla sua ‘creatura’ dal 1985 al 1996.

Steve Jobs non è stato, soltanto, un capitano di industria o un grande manager. Prima di tutto è stato un grande uomo e vi invitiamo a ripercorrere il sunto del suo pensiero attraverso il celebre “discorso di Stanford”, che si articola principalmente su tre punti:

Mac OS e iOS registrano un nuovo record

statistiche mac os ios settembre 2011

Net Applications pubblica il rapposto sui sistemi operativi mobile e quelli desktop del mese di settembre, ed ancora una volta la sorpresa è Apple Inc.  I due sistemi operativi di Apple, iOS e Mac OS, hanno raggiunto a settembre risultati mai visti prima, segnando di fatto un record.

iOS ha superato il 53,05% del mese di agosto, arrivando nel nono mese dell’anno solare al 56,65%, un aumento di un punto e mezzo percentuale. Alle spalle di iOS, troviamo Java ME (18,52%), Android col 16,25%, Symbia col 6,12% e in fine BlackBerry (3,29%).

Anche Mac OS raggiunge in settembre un nuovo record, arrivando a 6,45%, control il 6,03% di agosto. Inutile dire che per il momento il predominio è ancora in mano a Windows.

Fonte BGR

Riflessioni sul Keynote "Let's talk iPhone"

L’evento di domani a Cupertino – che potrete seguire live su questo blog come anticipato – non è semplicemente l’evento di presentazione del nuovo iPhone (5/4s ?) ma rappresenta l’inizio di una nuova era per Apple e – dolorosamente – la fine dell’era di Steve Jobs (anche se gli effetti della sua presenza dureranno ancora per qualche anno, presumiamo). Siamo convinti che Steve Jobs costituisca la vera anima di Apple, lo è sempre stato – il periodo durante il quale fu allontanato, dal 1985 al 1996, è il periodo in cui Apple ha rischiato maggiormente il tracollo – e sempre lo sarà. Domani sapremo se – prima di tutto – Tim Cook potrà essere affascinante e convincente nella presentazione dei nuovi prodotti concepiti “nell’azienda della frutta”, il nome in codice usato da molti dipendenti Apple per non far capire a estranei dove lavorassero.

Tim Cook presenterà i nuovi device (iPhone e iPod) per la prima volta in veste ufficiale di CEO – anche se aveva già svolto questo incarico durante le assenze di Jobs per motivi di salute, a partire dal 2004. Sappiamo che Steve Jobs preparava i propri keynote per settimane e siamo sicuri che Cook avrà fatto lo stesso. Sappiamo che, almeno riguardo la segretezza, Cook è stato in grado di mantenere serrati i ranghi, almeno sino a questo momento (la politica aziendale del segreto a ogni costo è tipica di Jobs). Vorremmo tanto che la “one more thing” di domani fosse un saluto di Steve Jobs sul palco, ovviamente. Staremo a vedere.

Vediamo di capire, più nel dettaglio, cosa possiamo aspettarci – presumibilmente – domani:

Secondo 9to5Mac ci sono molte più prove (evidence) di un iPhone 4S piuttosto che di un iPhone 5 completamente ridisegnato e con uno schermo di dimensioni maggiori, per i seguenti motivi:

1. C’è un iPhone 4s (N94) citato in iTunes, probabilmente sarà GSM/CDMA
2. Questo device N94 appare negli inventari Apple in almeno tre configurazioni
3. Gli apparecchi che si sono visti girare per Cupertino con l’Assistant funzionante somigliano a degli iPhone 4
4. La sigla N94 appare diverse volte nel SDK di iOS
5. T-Mobile avrebbe testato degli N94 somiglianti in tutto e per tutto ad iPhone 4
6. Le fonti interne di 9to5Mac non riportano iPhone “a forma di goccia” in produzione
7. Sin da Aprile 2011, gli sviluppatori di giochi lavorano su device marcati N94 con processore A5

Ma non è tutto…

iPhone 5 con Apple A5 aumenterà nettamente le prestazioni

glbenchmark

Mentre la maggior parte dei recenti rumors si sono solamente soffermati sulla riprogettazione estetica del nuovo iPhone 5, una caratteristica che sembra essere decisamente più quotata riguarda l’inserimento, nel nuovo iPhone di Apple, del processore più veloce dual-core A5, che ospita anche un’unità di elaborazione grafica (GPU) decisamente più performante e veloce.

Il processore Apple A5 è stato introdotto a marzo nell’iPad 2. Al momento, Apple ha riferito che l’iPad 2 è fino a nove volte più veloce dell’iPad 1, il quale monta il processore Apple A4.

Una recente serie di test GLBenchmark effettuati da Anandtech (grafico sopra), mostrano quanto l’Apple A5 sia effettivamente più veloce rispetto alla versione A4. I risultati potrebbero non essere precisi, così come Apple potrebbe bloccare il clock della CPU nel nuovo iPhone, rispetto ad 1 Ghz presente in iPad 2. Anche in questo caso, iPhone 5 avrebbe una marcia in più rispetto ad iPhone 4 e anche agli altri smartphone attualmente sul mercato.

iphone 5

Apple annuncerà le novità dell’iPhone 5 martedì 4 ottobre nel corso di un evento mediatico. Qui il nostro invito a partecipare al nostro LIVE BLOG.

iPhone 5 appare in un video. Sarà vero?

iphone 5 4 pollici

Come ogni mattina, il mondo del web è pronto ad accogliere i diversi rumors sui prodotti Apple; come sappiamo in questo periodo tutti gli sguardi sono puntati sull’iPhone 5. Niente concept o notizie questa volta però, ma bensì appare su Youtube un video, ad uno primo sguardo reale, in cui viene mostrato un iPhone  con schermo più grande.

Tuttavia, considerando che sul web si trovano davvero dei bravi editor video, non possiamo confermare l’assoluta veridicità del filmato. Possiamo comunque percepire, riguardando il video più e più volte, che qualcosa non torna. Come mai, in un video esclusivo come questo, il titolare del presunto iPhone non mostra il design? Notiamo infatti che l’inquadratura della videocamera è sempre dall’alto e alla fine l’iPhone sparisce in maniera poco comprensiva.

Cosa ne pensate voi?

Trovate il video a seguire.

Curiosità: cose del mondo che Apple supera in valore

Things Apple is Worth More Than

Come curiosità della settimana vi presentiamo questo simpatico blog http://thingsappleisworthmorethan.tumblr.com curato per divertimento da Josh Brown, un analista finanziario di New York, che rapporta il valore di Apple rispetto a vari elementi del mondo contemporaneo.

Alcuni esempi:

Apple, oggi, con i suoi 380 Miliardi di dollari vale 10 volte la Lega Football statunitense, oppure vale quasi cento miliardi di $ in più dell’intero mercato dell’auto USA, compreso il suo indotto. Oppure, Apple vale di più dell’intera riserva aurea della New York Federal Reserve Bank, valutata circa 350 miliardi di $ ai primi di agosto (attualmente il valore dell’oro è leggermente diminuito). Apple, da sola, supera in capitalizzazione l’importo del Prodotto Interno Lordo della Danimarca (o di Istraele, Libano, Giordania e Siria messi insieme).

Vi invitiamo a visitare l’intero blog per leggere tutte le entry che, al di là della curiosità e della leggerezza apparente dell’argomento, rappresenta una situazione di solidità economico-finanziaria del tutto inusuale nel panorama internazionale e che è – come sappiamo – oggetto di ben più serie analisi di mercato.

Continuate a visitarci per ulteriori curiosità e notizie sul mondo Apple.

iPhone 5 con schermo da 4 pollici, ma che risoluzione avrà?

iphone 5

Con iPhone 4 siamo stati abituati ad uno schermo di grande qualità, con un’elevata densità di Pixel. Come specificato da Apple, i 326 ppi (Pixel per pollice), sono un valore talmente elevato che ad occhio nudo è impossibile percepire i singoli pixel. Da questo è nato il nome “Retina Display”. La risoluzione dell’iPhone 4 è di 960 x 640 pixel, con una diagonale di 3.5 pollici. Ma quale sarà la risoluzione dello schermo da 4 pollici di iPhone 5?

Se Apple mantenesse sul nuovo iPhone 5 la stessa risoluzione di 960 x 640 con uno schermo da 4 pollici, ci ritroveremo davanti ad uno schermo da 288 ppi, decisamente minori rispetto ad iPhone 4. Se invece lo schermo, ipoteticamente, fosse ancora più generoso, come ad esempio 4.5 pollici, i pixel per pollici diminuirebbero ancora a 256. Si tratterebbe di una densità troppo bassa per essere ancora considerato uno schermo Retina. Vi è ovviamente un’alternativa, aumentare la risuluzione dello schermo.

Samsung continua a copiare Apple

Copycat

Via 9to5Mac apprendiamo che negli USA, il trasformatore per ricaricare il Galaxy S 2, da poco in vendita, è esattamente identico a quello di… iPhone 4, ovviamente. Ma non è tutto. Via samsung.hdblog apprendiamo come Samsung abbia aperto uno store presso il cento commerciale “Centro Sicilia” di Catania, nello stesso giorno dell’apertura del nuovo Apple Store Catania. Coincidenze? Noi crediamo di no, dal momento che nelle icone appese alla parete del nuovo shop Samsung appare persino quella dell’App Store Apple (lo stesso impiego delle icone delle applicazioni ricorda diversi advertising di Apple).

E’ evidente che Samsung vuole copiare Apple il più possibile, come abbiamo evidenziato in questo articolo poco tempo fa. Di più: Samsung vuole apparire sempre più simile ad Apple, cercando di ricreare in poco tempo quell’appeal che la Mela ha impiegato decenni per formulare e trasformare in oggetti, marketing e store fisici. Evidentemente questo, ai dirigenti di Cupertino, non fa piacere e quindi ci sembra ovvia la reazione di Apple dal punto di vista della protezione legale dei propri brevetti e marchi che la rendono, da decenni, unica.

Voi cosa ne pensate?