Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Apple: brevetto per l'individuazione di possibili incidenti al proprietario | Apple Rumors
forum apple

Apple: brevetto per l’individuazione di possibili incidenti al proprietario

Recentemente, la casa di Cupertino ha depositato un brevetto intitolato Mobile Emergency Attack and Failsafe Detection, il quale illustra le modalità di identificazione di alcuni gravi problemi che possono presentarsi durante l’utilizzo del dispositivo; in particolar modo, viene posta l’attenzione sulla sicurezza del proprietario.

brevetto Apple

Il documento presenta molti diagrammi di flusso, riguardanti la funzionalità inerente la gestione degli allarmi, e si sofferma su diversi aspetti legati alla sicurezza del dispositivo. La “modalità di rilevamento attacco” permetterà all’iPhone di identificare alcuni elementi come potenzialmente rivelatori di un problema accaduto al proprietario.

Ad esempio, la modalità di “rilevamento attacco” è programmata per lanciare un allarme in caso il proprietario smettesse d’interagire con il dispositivo per un periodo più o meno lungo. Tra le cause di possibile allarme, vengono identificate anche uno shock da caduta rivelato dall’accelerometro, un rumore molto forte che supera una soglia di decibel predeterminata o lo scollegarsi delle cuffie dal jack audio. Tutti questi sono segnali che possono aiutare a rilevare un incidente.

In caso di attivazione di uno di questi segnali, l’iPhone emetterà un suono forte e continuo, così da attirare l’attenzione dei passanti. Se esso non viene disattivato, seguirà una chiamata automatica ad un numero di emergenza. Grazie al GPS, il dispositivo potrà segnalare ad un server la posizione dell’utente.

I parametri di attivazione dell’allarme non sono ancora stati definiti: nessuno comprerebbe un cellulare troppo invadente e, molto probabilmente, nessuno desidererebbe che la propria posizione venga registrata. Ci si aspetta, tuttavia, di trovare questa funzione nelle future versioni di iOS, specialmente in coppia al Touch ID degli iPhone di ultima generazione.

Categorie: Default - Tag: