Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Secondo Steve Jobs il nome più adatto per Safari era "Freedom" | Apple Rumors
forum apple

Secondo Steve Jobs il nome più adatto per Safari era “Freedom”

Perchè Apple decise di chiamare il proprio browser Safari? E quali sono stati invece i nomi scartati da Steve Jobs?

A questa domanda ci risponde Don Melton colui che si occupava di Safari e del suo WebKit. Infatti, guardando sul suo blog personale, lo stesso Don ha rilasciato un articolo nel quale vengono citati diversi nomi che all’epoca dovevano essere attribuiti al browser di Cupertino: eccone alcuni: “Freedom”, “Alexander” e ancora “iBrowse”.

Ecco cosa si legge nel blog di Don Melton:

Durante l’estate del 2002, Steve Jobs ed il team manageriale di Apple erano pronti per rilasciare il web browser. In una riunione sull’interfaccia utente del browser, ad un certo punto, abbiamo iniziato a focalizzarci sul nome.

A quanto ricordo, Steve Jobs ha iniziato a fare qualche nome ad alta voce; suppongo che l’abbia fatto per voler sentire come quei nomi sarebbero suonati alle orecchie degli altri. Mi sembrava una cosa strana, ma so che è una buona tecnica, ora che ci penso.

Non ricordo tutti i nomi fatti, ma uno di quelli che uscì fuori fu “Freedom” (Libertà). Steve voleva convincerci che Freedom sarebbe stato il nome ideale; probabilmente gli piaceva perché evocava in lui un’immagine positiva la gente in libertà. Ha parlato inoltre della libertà che stavamo concedendo agli utenti, dal momento in cui a quei tempi dipendevamo dall’unico browser che esisteva, l’Internet Explorer di Microsoft.

Naturalmente, tutto ciò che mi venne in mente fu “ ti prego, non permetterci di dare al browser il nome di un prodotto d’igiene femminile!”, ma menti più fredde ed oggettive hanno fortunatamente prevalso.

Steve Jobs fu senz’altro un grande uomo, ma con i nomi non aveva un gran feeling, basti pensare che l’iMac doveva chiamarsi MacMan!

Categorie: Apple - Tag: