Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Tim Cook sulla Foxconn: "Nessun altro del nostro settore sta facendo qualcosa per cercare di risolvere il problema" | Apple Rumors
forum apple

Tim Cook sulla Foxconn: “Nessun altro del nostro settore sta facendo qualcosa per cercare di risolvere il problema”

L’amministratore delegato Tim Cook nei giorni scorsi ha detto di voler garantire al massimo le condizioni ottimali di lavoro negli stabilimenti, definendo l’azione di prioritaria importanza.

Tim Cook CEO APPLE

Durante un intervista sul palco del Goldman Sachs Internet Conference di San Francisco, ha affermato che Apple prende molto a cuore le condizioni di lavoro e che quindi i controlli dureranno sicuramente per molto tempo.

Questi commenti arrivano subito dopo che il gruppo di controllo del lavoro ha iniziato i sopraluoghi in uno degli stabilimenti della Foxconn nel sud della Cina, che realizza i prodotti per la California.

Oltre alla taiwanese Foxconn, altri produttori di Apple saranno sottoposti a revisione tra cui Quanta e Pegatron, le conclusioni tratte dalla FLA saranno pubblicati sul sito ufficiale, fairlabor.org, ai primi di marzo.

“Nessun altro del nostro settore sta facendo qualcosa per cercare di risolvere il problema, noi di Apple siamo in costante ricerca di problemi e delle loro soluzione, perché riteniamo che la trasparenza sia un fattore molto importante”. ha affermato Tim Cook.

Apple ha intenzione di avviare una pianificazione della gestione degli impianti per salvaguardare i dipendenti, che non devono lavorare più di 60 ore settimanali e prevedono licenziamenti per coloro che assumono manodopera minorile.

Qualche battuta anche sulle azioni Apple, che non hanno fatto che crescere dopo il rilascio di alcuni prodotti a partire dall’iPod nel 2001, seguito dall’iPhone nel 2007 e l’iPad nel 2010: “Questo è un settore sbalorditivo, ricco di opportunità vedremo di sfruttarle al meglio”.

 

Categorie: Apple - Tag: