Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Apple offre un iPod Touch ad una vittima del bug di iMessage | Apple Rumors
forum apple

Apple offre un iPod Touch ad una vittima del bug di iMessage

É ormai noto alla maggior parte di chi ci segue il bug riguardante iMessage, che ha fatto la sua prima comparsa in Dicembre e di cui si è continuato a parlare negli ultimi giorni per svariati motivi. Arriva oggi però un’interessante notizia: un’utente a cui era stato rubato l’iPhone e la cui privacy è stata violata a causa di questo bug è stata risarcita con un iPod Touch.

imessage

La notizia è stata riportata da The Next Web, che ci racconta la storia di quest’utente, che ha preferito rimanere anonimo e che viene identificato come Utente K.
Dopo il furto la sua SIM era stata disattivata, ma nonostante questa procedura i suoi amici l’hanno informata che i messaggi iMessage continuavano ad essere recapitati correttamente perchè non aveva usufruito della funzione Remote Wipe di Find My iPhone.

Il personale del supporto tecnico di Apple ha proposto una lunga serie di rimedi per riparare alla situazione: le è stato suggerito di reimpostare la password dell’ID Apple, inserire la SIM in un altro device iOS e altre soluzioni. Quando le è stato chiedere di dire ai suoi amici di smetterla di inviarle iMessages, lei si è lamentata che fosse una soluzione improponibile e senza senso, nonchè molto difficile da mettere in pratica.

Dopo circa sei settimane dal furto, Apple è arrivata ad una conclusione:

Dopo circa sei settimane, Apple è riuscita a far lanciare un codice all’iPhone rubato per fermare il problema. Questa è stata la soluzione trovata da un gruppo di ingegneri Apple che erano al lavoro sulla risoluzione di tale vicenda.

Dopo la conclusione della faccenda, l’Utente K ha continuato a far pressione per ottenere un risarcimento ed è stata reindirizzata al dipartimento legale di Apple. Ha informato il legale della compagnia di essere stata irritata dal periodo di tempo occorso per chiudere la vicenda e di volere un rimborso per il danneggiamento della sua privacy.

Dopo un po’, l’Utente K è stata contattata con la proposta di un iPod Touch come rimborso, poichè Apple aveva affermato che le sarebbe stato dato un oggetto dal quale poter inviare e ricevere iMessages.

Ancora Apple non ha dichiarato nulla a proposito di questo spiacevole bug, ma la teoria più comune è che i servers di iMessage colleghino in modo permanente il numero UDID di un dispositivo all’Apple ID, in modo tale che gli iMessages vengano automaticamente recapitati a quel device. Infatti tali messaggi continuano a venir recapitati sull’iPhone rubato finchè il ladro non compie la procedura di disattivare e riattivare manualmente iMessage.

Categorie: applicazioni iphone - Tag: