Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Motorola vince un altra causa in Germania contro Apple: ingiunzione per iCloud ed i dispositivi che lo utilizzano | Apple Rumors
forum apple

Motorola vince un altra causa in Germania contro Apple: ingiunzione per iCloud ed i dispositivi che lo utilizzano

Oggi si è svolta l’ennesima puntata della causa legale che vede protagonista Apple e Motorola in territorio tedesco, una lotta che dura ormai da più di un anno e che continua a suon di colpi davvero pesanti tra le due aziende.

E’ di oggi la notizia che il giudice Andrea Voss, del Tribunale Regionale di Mannheim, ha emesso un ingiunzione permanente che va a colpire il servizio iCloud di Apple e tutti i dispositivi che lo utilizzano.

iCloud servizio Apple

La richiesta di ingiunzione era stata presentata da Motorola nel corso del 2011 ed interessava la presunta violazione di brevetti di proprietà dell’azienda a riguardo di funzioni cercapersone e di sincronizzazione dati presneti nel servizio iCloud di Apple.

Questa sentenza arriva subito dopo quella del mese di dicembre, dove Apple aveva perso un altra causa sempre con Motorola, riguardante anche in questo caso dei brevetti, relativi alla connettività dei dispositivi dell’azienda di Cupertino.

L’ingiunzione odierna ha come destinatario il ramo europeo di distribuzione di Apple che ha la propria base operativa in Irlanda, è specificato però nel provvedimento che l’ingiunzione è valida solo su territorio tedesco e non nel resto dell’europa.

In conseguenza a ciò, Apple dovrebbe provvedere alla rimozione del servizio iCloud incriminato, ma per l’azienda di Cupertino vige ancora la possibilità di appellarsi a tale decisione fintanto che il provvedimento risulta essere ancora in fase di esecuzione preliminare.

Sicuramente Apple starà già predisponendo le carte per presentare ricorso avverso a tale decisione. Motorola, da parte sua può invece,  dare attuazione a tale ingiunzione presentando un deposito di € 100 milioni di bond.

Secondo quanto riportato dall’agenzia Deutsche Presse-Agentur, Apple avrebbe già provveduto a rimuovere dal proprio Store online i dispositivi quali iPhone 3, 3GS e iPhone 4.

Questa mossa non sembra però una risposta alla sentenza odierna ma bensì unaconseguenza della causa legale persa, sempre contro Motorola, nel mese di dicembre.

 

 

Categorie: Apple - Tag: ,