Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Nuovo brevetto Apple: necessario l'alimentatore per usare l'iPhone | Apple Rumors
forum apple

Nuovo brevetto Apple: necessario l’alimentatore per usare l’iPhone

Pubblicato un nuovo brevetto di Apple che obbligherebbe ad attaccare il proprio alimentatore se si dimentica la password di sblocco.

brevetto

In poche parole, se vi dimenticaste la password per sbloccare il dispositivo, si presenterebbe a voi una finestra che vi inviterebbe a collegare il vostro specifico alimentatore per confermare la vostra identità. Questo inserirebbe la vostra password e vi darebbe il permesso di accedervi per rileggerla o per cambiarla.

Infatti gli attuali sistemi di sicurezza, come inviare mail di conferma o rispondere a domande di sicurezza, sono facilmente attaccabili dagli hacker grazie a programmi e processi che permettono di ottenere informazioni private.

Grazie a questa tecnologia, invece, la vostra password verrebbe salvata sul vostro carica batteria, il che vi permetterebbe anche di ricorrere a password più complesse e sicure. E se foste vittime di un furto, non è caso frequente che con il telefono venga rubato l’alimentatore, quindi avreste la possibilità di rintracciarlo o, perlomeno, il malvivente non avrebbe accesso ai vostri dati sensibili.

Il brevetto includerebbe anche la possibilità di salvare tale password su altri terminali, come stampanti, routers o altri alimentatori, così da proteggervi in caso perdiate il caricatore primario.

Un brevetto molto interessante, soprattutto per l’ultima parte (dato che leggendo la parte iniziale ero scettico sul suo funzionamento, poichè può capitare di perdere il proprio alimentatore). E, perlomeno, una forma di sicurezza originale, e non che prende spunto da altri, come l’“ultima” trovata del Face Unlock.

Categorie: Apple - Tag: