Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

La vita di Steve Jobs potrebbe diventare un film | Apple Rumors
forum apple

La vita di Steve Jobs potrebbe diventare un film

Alcuni media americani riferiscono che Sony starebbe contrattando per acquistare i diritti per produrre un film dedicato alla vita di Steve Jobs; la pellicola farebbe riferimento all’unica biografia autorizzata, redatta da Walter Isaacson, in uscita il 24 ottobre.

Sony ha già mostrato in precedenza l’interesse verso progetti di questo genere, da “The social network” dedicato a Mark Zuckerberg, ideatore di Facebook, a ‘This Is It”, il concerto-documentario su Michael Jackson.

foto steve jobs

Certo è che se il progetto viene portato a termine, il film costituirebbe un successo non indifferente, soprattutto se consideraimo che la biografia autorizzata in uscita il 24 ottobre è sulla lista degli acquisti da parte di numerosi appassionati di tecnologia, Apple e coloro che vogliono conoscere meglio Steve Jobs e i suoi successi.

Sony si ritroverebbe dunque tra le mani una grande possibilità verso coloro che vogliono rivivere ancora una volta l’esperienza che Apple ha ottenuto grazie alle capacità e allo charme di Steve Jobs, con la speranza di assistere però ad un’opera alla sua altezza.

Categorie: Apple - Tag:
  • Anonimo

    Speriamo che la cosa vada in porto.. spero solo che sia un film fatto davvero bene, spero sia il più veritiero possibile.

    • Amedeo85

      Che cazzo ridi, su uno che è morto da 3 giorni????? Mostra un pò di rispetto cazzo!

      • Anonimo

        Ascolta, non mi offendo soli perché non mi conosci.. Xò quando rispondi a qualcuno cerca di non offendere se ti è possibile, magari moderando i toni eh? È ovvio che non rido per la morte di Jobs, scemo. Era solo un cavolo di smile per indicare che sono contento che facciano un film per far sapere alla gente quello che quest’uomo ha fatto nella sua vita.. Beh di sicuro è stato una persona più educata di te. Cmq posso accettare il fatto che magari messa così con una frase un po’ striminzita possa dare una cattiva impressione. Xò ci sono modi e modi per dirlo, grazie.
        Voglio solo che tu sappia che il rispetto per l’accaduto ce l’ho eccome. Mi scuso per la frase posta male.

      • Anonimo

        Per correttezza ho modificato il commento.

  • Anonimo

    Speriamo che la cosa vada in porto 🙂 spero solo sia una cosa fatta davvero bene 😀

    • Amedeo85

      Che cazzo ridi, su uno che è morto da 3 giorni????? Mostra un pò di rispetto cazzo!

      • Anonimo

        Ascolta, non mi offendo soli perché non mi conosci.. Xò quando rispondi a qualcuno cerca di non offendere se ti è possibile, magari moderando i toni eh? È ovvio che non rido per la morte di Jobs, scemo. Era solo un cavolo di smile per indicare che sono contento che facciano un film per far sapere alla gente quello che quest’uomo ha fatto nella sua vita.. Beh di sicuro è stato una persona più educata di te. Cmq posso accettare il fatto che magari messa così con una frase un po’ striminzita possa dare una cattiva impressione. Xò ci sono modi e modi per dirlo, grazie.
        Voglio solo che tu sappia che il rispetto per l’accaduto ce l’ho eccome. Mi scuso per la frase posta male.

      • Anonimo

        Per correttezza ho modificato il commento.

  • Anonimo

    uun film su jobs l’hanno già fatto. I pirati di silicon valley, e fanno vedere come jobs sia indubbiamente un pioniere del settore, ma che fosse anche un affarista. Il mouse e l’interfaccia grafica a lui attribuiti, in realtà l’hanno inventati un team di ingegneri della xerox. Lui era uno bravissimo a vendere, ma il suo team di ingegneri dietro di lui nell’ombra è il vero gruppo di geni. D’altronde idee cosi complesse come l’iphone o l’ipod non possono essere frutto di una sola mente, sono sicuramente scaturite da un team di chissà quanti. E giustamente lui come ceo sul palco ne prendeva tutti i meriti.

    • Igor

      Basta leggersi una biografia anche non ufficiale di Jobs per sapere una semplice banalità: da quando è tornato in apple praticamente controllava tutto quanto fosse relativo ai prodotti. Se a lui non piaceva, non se ne faceva nulla….era m.rda. 
      Questo per dire che sicuramente dietro ci sono grandi persone…ma il filtro (oltre che gli input allo sviluppo) era il suo…altro che quel semplicistico “come ceo sul palco ne prendeva tutti i meriti”

      • Anonimo

        Beh ma è vero, come ceo lui giustamente prendeva tutti i meriti. Alla fine dietro di lui immagino un centinaio di persone, se non più, ha lavorato e lavorerà nell’ombra non avendo i meriti delle proprie idee. In pratica come dici anche tu, a lui sottoponevano idee e lui le bocciava o le approvava, ma le idee erano di altre teste (leggasi ingegneri, designer ecc). Sai cosa lo dimostrerà? Il fatto che apple continuerà probabilmente ad innovare e a fare grandi prodotti. Questo vorrà dire che oltre a lui c’erano e ci sono tantissime persone geniali. In un’azienda così grande funziona così, chi veramente ha le idee sono quelli che lavorano nell’ombra.

        • Igor

          Ripeto, leggiti una biografia su Jobs e ti accorgerai che tra “chi veramente ha le idee sono quelli che lavorano nell’ombra.” c’era pure lui. Giusto per fare a Cesare quel che è di Cesare. Per il resto hai ragione.

          Quelli che hanno nuove idee non mancano di sicuro, il problema è non essere dispersivi come lo sono stati prima del ritorno di Jobs; quando è rientrato ha fatto piazza pulita di prodotti “improduttivi” (decine di declinazioni dello stesso tipo di mac..a tal punto che era quasi impossibile capirne le differenze malgrado i nomi fossero diversi, stampanti, ecc ecc) sia hw che sw.

  • Anonimo

    uun film su jobs l’hanno già fatto. I pirati di silicon valley, e fanno vedere come jobs sia indubbiamente un pioniere del settore, ma che fosse anche un affarista. Il mouse e l’interfaccia grafica a lui attribuiti, in realtà l’hanno inventati un team di ingegneri della xerox. Lui era uno bravissimo a vendere, ma il suo team di ingegneri dietro di lui nell’ombra è il vero gruppo di geni. D’altronde idee cosi complesse come l’iphone o l’ipod non possono essere frutto di una sola mente, sono sicuramente scaturite da un team di chissà quanti. E giustamente lui come ceo sul palco ne prendeva tutti i meriti.

    • Igor

      Basta leggersi una biografia anche non ufficiale di Jobs per sapere una semplice banalità: da quando è tornato in apple praticamente controllava tutto quanto fosse relativo ai prodotti. Se a lui non piaceva, non se ne faceva nulla….era m.rda. 
      Questo per dire che sicuramente dietro ci sono grandi persone…ma il filtro (oltre che gli input allo sviluppo) era il suo…altro che quel semplicistico “come ceo sul palco ne prendeva tutti i meriti”

      • Anonimo

        Beh ma è vero, come ceo lui giustamente prendeva tutti i meriti. Alla fine dietro di lui immagino un centinaio di persone, se non più, ha lavorato e lavorerà nell’ombra non avendo i meriti delle proprie idee. In pratica come dici anche tu, a lui sottoponevano idee e lui le bocciava o le approvava, ma le idee erano di altre teste (leggasi ingegneri, designer ecc). Sai cosa lo dimostrerà? Il fatto che apple continuerà probabilmente ad innovare e a fare grandi prodotti. Questo vorrà dire che oltre a lui c’erano e ci sono tantissime persone geniali. In un’azienda così grande funziona così, chi veramente ha le idee sono quelli che lavorano nell’ombra.

        • Igor

          Ripeto, leggiti una biografia su Jobs e ti accorgerai che tra “chi veramente ha le idee sono quelli che lavorano nell’ombra.” c’era pure lui. Giusto per fare a Cesare quel che è di Cesare. Per il resto hai ragione.

          Quelli che hanno nuove idee non mancano di sicuro, il problema è non essere dispersivi come lo sono stati prima del ritorno di Jobs; quando è rientrato ha fatto piazza pulita di prodotti “improduttivi” (decine di declinazioni dello stesso tipo di mac..a tal punto che era quasi impossibile capirne le differenze malgrado i nomi fossero diversi, stampanti, ecc ecc) sia hw che sw.

  • Mario Rossi

    Io non ci trovo assolutamente nulla di male anzi, è un modo per onorarlo. Non è per tutti avere un film dedicato. Certo sotto alcuni aspetti c’è scopo di lucro da parte della casa cinematografica però per la famiglia è un onore ricordare insieme a tutti gli appassionati un uomo eccezionale.

  • Mario Rossi

    Io non ci trovo assolutamente nulla di male anzi, è un modo per onorarlo. Non è per tutti avere un film dedicato. Certo sotto alcuni aspetti c’è scopo di lucro da parte della casa cinematografica però per la famiglia è un onore ricordare insieme a tutti gli appassionati un uomo eccezionale.