Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

Macbook in fibra di carbonio nel prossimo futuro | Apple Rumors
forum apple

Macbook in fibra di carbonio nel prossimo futuro

macbook carbonio

I prossimi MacBook potrebbero integrare una scocca in fibra di carbonio. Secondo un ultimo rumors, Apple starebbe sperimentando all’interno dei propri laboratori segreti a Cupertino, un futuro portatile con fibra in carbonio. Il rumors si estendoecomunque anche a tutti i device Apple, non escludendo dunque anche iPad e iPhone. I vantaggi della fibra di carbonio, rispetto ai tradizionali materiali, convertono in una maggiore resistenza, un minor peso e una dilatazione termica nettamente inferiore rispetto ai case in alluminio o in plastica.

Già nel novembre 2008, alcune relazioni avevano suggerito che Apple era intenzionata a sostituire le parti in alluminio dei Macbook Air con la fibra di carbonio, al fine di diminuire ulteriormente il peso del portatile ultra-sottile. Successivamente, nel 2009, una domanda di brevetto è stata pubblicata rivelando che Apple era alla ricerca di materiali in fibra di carbonio per il guscio esterno dei propri dispositivi elettronici. Infine, lo scorso anno, due relazioni distinte, rivelavano che Apple era al lavoro per proporre un iPad 2 in fibra di carbonio. Tali ultimi rumors si sono rivelati infondati, oppure Apple ha deciso di lasciare invariato l’alluminio dell’iPad, pensando ad una modifica nel prossimo iPad 3.

Verso la fine dell’anno scorso, Apple ha acquisito diritti esclusivi per le leghe Liquidmetal nel settore dell’elettronica di consumo. Un Macbook in fibra di carbonio nel prossimo futuro sembra ormai certo. Da non escludere anche un iPad 3 e un iPhone 6 con tale caratteristiche. Da escludere invece per il momento sull’iPhone 5 e sui Mac 2011.

Categorie: Mac - Tag:
  • Davide

    Sicuramente i materiali compositi con base in fibra di carbonio fanno molta tendenza, soprattutto nell’automotive… ma sull’elettronica di consumo vedo più controindicazioni che vantaggi. In primis gli spessori sottili non sono poi “così” sottili. Per avere uan determinata resistenza meccanica è necassario sovrappore ed incrociare un discreto numero di “pelli” di fibra. Anche le zone di giunzione e sfregamento sono critiche, di norma in questi punti si annegano inserti metallici.
    Infine, l’effetto speculare delle superfici si ottiene con vernici trasparenti cosiddette “ceramizzanti”, belle, sì,ma altrettanto delicate.
    Vabbè, staremo a vedere cosa si inventano stavolta.