Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

iPad 2 fucilato | Apple Rumors
forum apple

iPad 2 fucilato

video ipad 2 colpito da un fucile

L’iPad 2 di Apple, dopo il frullamento ad opera del team di Blendtec, ne subisce ancora. La società ZAGG, nota per produrre accessori per i prodotti Apple, ha realizzato un video pubblicitario davvero speciale. ZAGG ha preso a fucilato ben cinque iPad 2 per pubblicizzare la nuova collezione di custodie. Sicuramente il video sarà etichettato come l’ennesima “tortura” all’iPad 2, ma si tratta invece di un’ingegnosa trovata pubblicitaria, anche se non è bello vedere distruggere dispositivi di un certo valore.

Categorie: iPad 2 - Tag:
  • mastro78

    Ragazzi scusate ma mi viene lo schifo….

    penso che pubblicare questi video, per azienda come la vostra, sia disgustoso….
    mi spiego:

    Per costruire un ipad apple impegna decine e decine di ingegneri, decice e decine di cinesi sono li pronti a costruirlo sottopagati. si impegnano aziende provenienti dal giappone per costruire chip, batterie, schermo ecc ecc….
    il tutto impegnando non solo capitali, ma certamente impegnando Manovalanza, acqua e risorse energetiche. nonchè inquinando (per quanto poco, costruire in ipad inquina moltissimo)

    poi cosa succede, che dopo aver speso soldi e carburante anche per portarlo in America, questo viene semplicemente fucilato alla stregua di un cocomero?

    chi pubblica questi video andrebbe denunciato!
    scusate lo sfogo, ma sono davvero arrabbiato….

    • admin

      hai pienamente ragione e ti ringraziamo del tuo commento e della tua considerazione. Abbiamo anche noi informato l’azienda di custodie che il video, seppur fatto bene, ci sembra troppo spinto. Grazie e ci limiteremo in futuro nel pubblicare certi contenuti.

      Chiediamo scusa se il video ha scosso molti.

      Lo staff