keynote apple

iWatch: 400$ per innovare il catalogo Apple

Secondo gli ultimi rumors inerenti il primo dispositivo wearable di Apple, iWatch, sembra che i vertici dell’azienda si siano accordati per lanciarlo sul mercato al prezzo di circa 400$. Sebbene l’uscita sia prevista per inizio 2015, il device potrebbe essere presentato anticipatamente il 9 settembre, insieme ad iPhone 6.

iwatch

Inoltre, le indiscrezioni riguardanti il fattore costo per iWatch sostengono che, data la molto probabile presenza di più versioni sul listino, i diversi modelli possano presentarsi con prezzi leggermente ridotti. Per sapere esattamente la cifra ufficiale sembra che basti attendere ancora una settimana, od eventualmente qualche mese, quando il dispositivo verrà proposto al pubblico negli store.

iPhone 6: Milano anticipa Apple

Da molti mesi, ormai, continuano ad arrivare rumors riguardanti le caratteristiche, i prezzi, la scheda madre e molto altro ancora sul tanto atteso iPhone 6. Tanto è stato detto per quanto concerne l’arrivo sul mercato statunitense, ma forse non tutti i fan italiani sanno che un primo mockup è già stato esposto anche nel nostro Paese.

iphone 6 in vetrina a milano

In Piazza della Repubblica a Milano,  un negozio Tim ha infatti messo in vetrina un plausibile esemplare della sesta generazione di iPhone. Le foto sono state scattate da un passante ed inviate ad un sito informativo, che le ha prontamente diffuse in rete.

iPhone 6: tecnologia NFC alle porte

A quasi una settimana dalla presentazione ufficiale di iPhone 6, arrivano nuovi rumors riguardanti le novità che il device porterà con sè. Secondo le indiscrezioni, infatti, il tanto atteso top gamma della Mela potrebbe diventare un canale per effettuare pagamenti: l’idea aleggiava  nell’aria già da diverso tempo, tuttavia solo ad oggi emergono conferme che ciò possa finalmente diventare realtà.

tecnologia nfc iphone 6

Secondo i progetti della compagnia californiana sembra che l’obiettivo sia quello di creare un deposito virtuale, basato soprattutto sulle tre carte di credito più utilizzate a livello internazionale: VISA, MasterCard e American Express. Se così fosse, allora la nuova generazione di iPhone potrebbe diventare l’anello di congiunzione tra utente e negoziante, il tutto regolato dai sistemi Apple. Introducendo questa modalità di pagamento NFC (la quale verrebbe abbinata al Touch ID per la certificazione dell’identità del pagante), il dispositivo andrebbe a garantire quell’elemento in più che potrebbe portare l’utente a sceglierlo tra la concorrenza.

iPhone 6: indizi circa una nuova risoluzione

Le ultime indiscrezioni inerenti iPhone 6, attesissimo top gamma che Apple si appresta a svelare al pubblico, concernono oggi la nuova risoluzione adottata dal dispositivo da 4,7″: non solo display più ampio, dunque, ma anche una maggior densità di pixel.

risoluzione_iphone_6

A portare alla luce gli indizi riguardanti questa caratteristica del dispositivo è lo sviluppatore James Thompson, il quale ha analizzato l’ultima beta rilasciata per il sistema operativo iOS 8. Stando a quanto scoperto, il moltiplicatore 3x lascia supporre che per lo schermo di  iPhone 6 sia prevista una risoluzione pari a 1704 x 960 o ad addirittura 1242 x 2208 punti (si ricorda che l’attuale iPhone 5S è dotato di 1136 x 640 ppi).

iPhone 6: possibile uscita di entrambi i modelli?

Ormai manca davvero poco alla tanto attesa presentazione del nuovissimo iPhone 6: il 9 settembre, infatti, i vertici di Cupertino presenteranno a San Francisco il dispositivo più rumoreggiato del web, dissolvendo quell’alone di mistero che l’azienda riesce ogni volta a creare attorno ai suoi top gamma.

iPhone 6Già dallo slogan del keynote, si nota come ad Apple piaccia creare suspance nei suoi fan: “wish we could say more“, “vorremmo potervi dire di più”. Ovviamente, in seguito ad una simile dichiarazione, i rumors riguardanti l’iPhone di ultima generazione fanno impazzire la rete per la quantità di informazioni che lasciano trapelare ogni giorno.

iPhone 6: ultimi rumors sulla scheda tecnica

A pochi giorni dalla presentazione ufficiale, i rumors che circolano in rete riguardanti iPhone 6 si moltiplicano a dismisura. Oggi, prendono in considerazione alcuni dettagli inerenti la scheda tecnica.

iphone-6-2-versioni

Per entrambi i modelli, ossia il 4,7″ e il 5,5″, sembra che la dotazione hardware sia molto simile: presenteranno una scocca ultra-leggera composta in alluminio (contenente alcuni innesti di liquidmetal), saranno dotati di processore SoC A8 a 64 bit dual-core cloccato a 2 Ghz, la RAM avrà 1/2 GB di spazio,  GPU PowerVR 6650 con tecnologia di ray-tracing in tempo reale e, per finire, il coprocessore di movimento scelto da Apple sarà l’M8.

iPhone 6: foto della scheda madre confermano il processore A8

Come sicuramente avranno notato i fan, mai prima d’ora un iPhone è stato tanto rivelato da immagini trapelate in rete che ne mostrano le componenti interne ed esterne; sembra, addirittura, che sul web circolino video di unità assemblate e funzionanti.

Apple-A8-1GB

Oggi, le foto ritraggono la scheda madre di iPhone 6, completa di tutte le parti elettroniche: si può scorgere, quindi, la presenza del nuovo processore Apple A8 (evoluzione dell’attuale A7), il primo processore per smartphone con architettura a 64 bit.

iPhone 6: tre classiche colorazioni, ma il logo non sarà retroilluminato

Stando a quanto si evince dalle immagini diffuse dal portale francese Nowhereelse.fr, le quali ritraggono alcune delle componenti del dispositivo, sembra che iPhone 6 si ripresenterà nelle classiche tre colorazioni, già viste su iPhone 5: oro, argento e grigio siderale.

iphone_6

Tra le parti del dispositivo catturate dalle foto spuntano i sensori Touch ID, i vani per l’alloggiamento della SIM, gli altoparlanti e il motore di vibrazione interno dello smartphone. Anche se non si è ancora certi circa la dimensione del dispositivo di appartenenza (4,7″ o 5,5″), ciò che si nota nell’immediato è proprio la colorazione, la quale prosegue con la gamma cromatica introdotta da iPhone 5: i fan potranno scegliere anche quest’anno tra scocche anodizzate tinte d’oro, argento e grigio siderale.

iPad Air 2: foto della scocca posteriore

In abbinamento a tutti i rumors che già da tempo circolano in rete sul nuovo iPad Air 2, il famoso portale d’oltralpe Nowhereelse.fr pubblica alcune immagini del presunto retro del dispositivo. Le foto, di ottima qualità, mostrano alcune piccole modifiche progettuali apportate dal team di Cupertino, che sembrano andare a caratterizzare la sesta generazione dei tablet della Mela.

iPad_Air_2 iPad_Air_2_2

Tra queste, si scorgono i pulsanti del volume inseriti in un loro apposito spazio e un diverso posizionamento del foro per il microfono (a fianco della fotocamera e non al centro della sommità). Inoltre, sembra che anche per quanto riguarda la parte interiore siano stati apportati piccoli accorgimenti: secondo i rumors, saranno inclusi il Touch ID, un modulo Wi-Fi, il posto per la SIM, un’antenna GPS, il pulsante di accensione/sleep e un microfono.

iWatch: il device wearable di Apple avvolto dal mistero

Sebbene gli ultimi rumors sostengano che la presentazione di iWatch, primo orologio intelligente firmato mela morsicata, potrebbe essere stata anticipata da Cupertino insieme ai nuovi iPhone 6, tuttavia se anche ciò fosse vero il dispositivo non potrebbe essere presente sul mercato prima di inizio 2015.

iWatch

Le fonti che fanno riferimento a questo repentino cambio di decisione nel volerlo presentare anticipatamente non identificano esplicitamente il dispositivo come “iWatch”, bensì come “device wearable” in abbinamento ai terminali iOS 8. Ciò naturalmente sembra una conferma della presenza dello smartwatch: da quanto risulta, infatti, Apple non sta lavorando su altri progetti indossabili.